CLOSE

This website uses cookies. By closing this banner or browsing the website, you agree to our use of cookies. CLOSE

Scroll Down

25|11|2016

VUOI ESSERE UNA DONNA E MAMMA FELICE?

Diventare mamma è meraviglioso e sprigiona delle risorse e delle energie che non  si credeva di avere ma è anche un terremoto emotivo; un’esperienza talmente sconvolgente che sembra di perdere il proprio centro, il proprio equilibrio, tanto da non sapere più chi si è e come si vuole che sia la propria vita.

 

Se poi si va in libreria, si trovano libri dello stile “come a far tutto?”  o “moglie, manager e madre perfetta” e la domanda allora è: 

 

chi lo dice che bisogna far tutto? chi decide come dovrebbe essere una mamma? Quali sono gli standard e i criteri che definiscono “una buona mamma” o una “brava moglie”?

Questo libro è un percorso straordinario di coaching per  le DONNE MAMME, che ogni giorno cercano l’equilibrio e la felicità di essere il genitore che vogliono; un diario di viaggio per  trovare un proprio personale modo di essere mamma, compagna, professionista, figlia e amica.

Un metodo per sviluppare un sistema di credenze e certezze che metta al riparo da “consigli” o condizionamenti che arrivano dall’esterno, per partire invece da chi si è e da cosa si ritiene giusto.

 

Siamo donne e rimaniamo donne anche quando diventiamo mamme (da qui la definizione di DONNA MAMMA); diventare genitore è uno spicchio in più che si aggiunge al nostro essere, non è il tutto e non deve essere il tutto.  Siamo come diamanti dalle molteplici sfaccettature dove ognuna fa brillare di più l’insieme.

Essere una donna felice è la via per essere un genitore felice e poter insegnare in questo modo ai propri figli, che la vita è un dono meraviglioso che va vissuto al meglio delle proprie capacità.

Questa felicità passa proprio dal partire da se stesse per mettere in equilibrio i diversi ruoli che abbiamo, per dare ad ogni spicchio il peso che ognuno desidera, per sentirsi “giusta nel posto giusto”.

 

Mediamente siamo molto diversi dai nostri genitori; tra noi e la generazione precedente sembra passata un’era geologica ma noi  siamo “I migliori genitori che si siano mai visti” e di questo bisogna andarne orgogliosi con una sana dose di consapevolezza.

Siamo molto più attenti anche agli aspetti emotivi dei nostri figli, vogliamo stimolarli e siamo molto più presenti e partecipativi. Abbiamo anche delle immagini e dei riferimenti di “come dovrebbe essere” ma questo, a volte, può diventare una mania di vivere come la “famiglia perfetta” (perfetta rispetto a chi poi non si capisce mai).

Insomma siamo diversi rispetto ai nostri genitori e quindi con pochi punti di riferimento, tirati da un lato da modelli di perfezionismo alla “famiglia del Mulino Bianco” e dall’altro da idee, che ci facciamo, di cosa gli altri si aspettano da noi. A questo si aggiunge che chiunque passa che ha qualcosa da dire su come crescere i nostri figli ed essere madre; libri, articoli, testi tutti a dire come dovrebbe essere e noi che abbiamo ancora in testa il confronto con nostra madre (o peggio la suocera) e fare il minestrone fresco anziché quello surgelato.

 

Come se ne esce? Come gestire e annullare quei famigerati “sensi di colpa” che ci fanno sentire inadeguate, sempre un passo indietro?

 

Partendo da se stesse appunto, per trovare il proprio equilibrio e per disegnare la propria vita

 

Questo libro è un percorso di consapevolezza e libertà; un dono per se stesse e per i propri figli.

ARTICOLI CORRELATI

21|07|2017

COME FARSI ASCOLTARE DAI FIGLI

22|06|2017

UNA COSA CHE NESSUNA MAMMA TI DIREBBE MAI

21|01|2017

PAROLE E GENITORI

27|09|2016

EVA CONTRO EVA O QUESTIONE DI PROSPETTIVE

30|06|2016

ABRACADABRA

29|06|2016

QUANTO PIACERE RIESCI A SOPPORTARE?

Logo Giovanna Carucci